Friday beer/Free beer

Stavo già per mollare e prepararmi ad uscire dall’ufficio quando arriva il tecnico a proporre una birra. C’è una certa tradizione all’istituto (e probabilmente anche negli altri): il venerdì pomeriggio si celebra in qualche modo la fine della settimana lavorativa. Naturalmente è una cosa per giovani, gli unici che sono ancora al lavoro verso le 17. Ieri eravamo tre dottorandi e il tecnico. Sono spuntate fuori tre-quattro birre e una busta di patatine. Si è cominciato a parlare di macchine (le Alfa hanno una brutta fama qui), di come vanno le cose a te, di come vanno a me. Dopo un po’ è arrivato un altro tizio (vecchio dottorando: personaggio interessante, basti dire che a tre anni dalla fine del suo dottorato ha già fondato la sua azienda e la ha anche già rivenduta agli americani facendoci un po’ di soldi e comunque creandosi il lavoro da solo. Questo merita un altro post nei prossimi giorni) con la moglie in cinta e pure parecchio.
Altre chiacchiere, che fine ha fatto quello, quell’altro. E ci si è salutati dopo un paio d’ore o forse tre.
Pare che questa cosa continuerà anche se è un periodo in cui ci sono pochi “giovani”. Chissà come saranno i prossimi venerdì, si parla di superpartite ai videogiochi, gare automobilistiche virtuali attraverso la rete del dipartimento. Se ci si pensa fa tanto “nerd” o “geek” che dir si voglia ma può anche essere divertente; per fare l’italiano come si deve dovrò portare una bottiglia di vino.

Poi prendo in mano un giornale e vengo a scoprire una cosa che si sono inventati qui a Copenhagen: la “Free beer”. Attenzione alla traduzione è “free as in free speech”, “free in the sense of freedom” Ok, se non avete mai sentito queste frasi vuol dire che non usate linux. Male ma vi capisco. Potreste sempre cominciare, però. Dico solo che la “free beer” dà la sua ricetta ed ognuno può liberamente modificarla, farci anche affari sopra a patto che accrediti gli autori precedenti e ridistribuisca il suo prodotto con lo stesso tipo di licenza. Ho già individuato il negozio che ce l’ha a Copenhagen devo solo trovare il tempo di andarci e vi farò sapere com’è.
Per saperne di più aggiungo altri due link nel blog roll a destra e qui sotto il logo:

freebeer1_600x200.gif
Salutoni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: